Napoli, fantacalcio 2022/2023: guida ai giocatori da comprare

88

napoli fiamme

I consigli sui giocatori del Napoli per il fantacalcio 2022/2023: possibili titolari, sorprese e top players

Il Napoli quest’anno riparte da zero. Gli addii di Insigne, Mertens, Koulibaly e Ospina e quello probabile di Ruiz tirano una linea sul passato. Ad oggi manca il portiere titolare, dato che Meret probabilmente partirà e ad è arrivato Sirigu per fare il vice. Kvaratskhelia prenderà il posto di Insigne, ma è un 2001, quindi gli va dato il tempo di crescere. Kim sarà il sostituto di Koulibaly. Mancano ancora gli eredi di Mertens e Ruiz. Insomma: più che rinforzarsi, la squadra si è rifatta il look. Al momento i partenopei partono indietro nella corsa non solo allo scudetto, ma anche alla Champions. Serve molto di più per rendere la squadra competitiva.

Probabile formazione

Il Napoli in questo momento può schierarsi con un 4-3-3, ma non è detto che da qui a fine mercato, non arrivino giocatori che permettano un cambio di modulo. Meret per ora rimane titolare, anche se per poco. Davanti a lui Di Lorenzo e il neoacquisto Olivera agiranno sulle fasce con Rrhamani e Kim al centro. A centrocampo spazio a Zielinski e Elmas interni con Anguissa perno centrale. In avanti Lozano e Kvaratskhelia affiancheranno Osimhen.

Difesa: incognita porta

In questo momento il Napoli è un cantiere aperto. Chi fa l’asta a ridosso della prima giornata ed è costretto a scegliere da subito un portiere, si trova in imbarazzo. Meret non rimarrà di certo a Napoli e potrebbe andare all’estero. Quindi, è da prendere solo se nella vostra lega vi sarà data l’opportunità di riprendere i crediti spesi per lui e fare un’asta di riparazione a settembre. In generale, però, fate attenzione perchè i partenopei incasseranno più reti rispetto allo scorso anno. Per quel che riguarda i difensori, il pacchetto Di Lorenzo Rrhamani Kim Olivera va preso ma a basso costo. Viste le difficoltà in fase di mercato, infatti, strapagare questi giocatori non è conveniente. Olivera poi va preso per forza in coppia con Mario Rui perchè il titolare ad oggi non è deciso. Ostigard e Zanoli vanno presi, invece, solo in leghe numerose come copertura dei titolari. Juan Jesus, al contrario, non è buono manco in quel tipo di leghe.

Centrocampo: Zielinski per il riscatto

A centrocampo il Napoli ha le incognite più grandi. Senza dubbio Zielinski e Kvaratskhelia sono giocatori da bonus, ma non li tratteremmo come top player perchè un margine di rischio c’è sempre. Possono essere un terzo-quarto slot. Anguissa e Lobotka invece vanno presi come ultimo in leghe numerose. Diverso il discorso per Elmas. Il macedone non ha mai trovato continuità di impiego, ma rimane un giocatore dal grande potenziale. Può essere preso come scommessa se avete già un centrocampo titolare formato. Politano, invece, lo sconsigliamo. Troppa concorrenza al Napoli e lui non parte titolare. Sarebbe comunque chiamato a fare la differenza a gara in corso. Se non cambia squadra e non trova continuità d’impiego meglio guardare altrove.

Attacco: Osimhen tra incognita ed esplosione

In attacco il grande dubbio è Osimhen. Il nigeriano è un attaccante dalle grandi potenzialità, ma è anche un giocatore incostante e che, nei primi due anni, ha subito due infortuni che lo hanno tenuto fuori a lungo. Per questo è consigliato non come top, ma come secondo-terzo slot. Discorso diverso per Lozano. L’attaccante messicano può essere al massimo un quinto-sesto slot perchè è un giocatore che costruisce molto, ma che non sempre è lucido in fase conclusiva. Ounas, invece, rischia di fare molta tribuna se non trova una squadra. Al momento è da evitare.

AGGIORNAMENTO A CHIUSURA MERCATO

Il Napoli ha piazzato tre colpi significativi in questo finale di mercato. Parliamo di Raspadori, Simeone e Ndombelè. Di questi, Raspadori è quello che potrebbe avere maggior minutaggio e dunque colui che dovrebbe mantenere una certa appetibilità al fanta. Consigliato, però, in leghe numerose come quinta scelta. Simeone è consigliato solo in coppia con Osimhen, mentre Ndombelè rimane un’icognita che potrebbe avere un buon minutaggio, ma portare pochi bonus.