Torino, fantacalcio 2022/2023: guida ai giocatori da comprare

99

torino fuoco

I consigli sui giocatori del Torino per il fantacalcio 2022/2023: possibili titolari, sorprese e top players

Il Torino prova a ripartire tra le polemiche. I granata hanno perso in un colpo solo Bremer, Mandragora, Pobega, Praet, Pjaca e Brekalo e finora i rinforzi latitano. Sarà difficile per i granata ripetere la buona stagione scorsa e il malumore mostrato da Juric è sintomo di un malcontento generalizzato. Ad oggi i granata partono molto dietro rispetto allo scorso anno. Vedremo se Juric riuscirà a compiere una nuova impresa.

Probabile formazione

Nonostante le numerose defezioni, l’assetto tattico del Torino non cambia. Fiducia quindi al 3-4-2-1. In porta sono rimasti Milinkovic-Savic e Berisha, nonostante nelle intenzioni di Juric sarebbe dovuto arrivare un nuovoo titolare. I due si contenderanno il posto come lo scorso anno. La linea difensiva, in attesa dell’erede di Bremer, sarà composta da Djidji, Buongiorno e Rodriguez, visto anche l’infortunio occorso a Zima. A centrocampo,confermati Singo a destra e Vojvoda a sinistra con Lukic e Ricci coppia centrale. In avanti, finora, il tridente è composta da Radonjc, Vlasic e Sanabria.

Difesa: Milinkovic-Savic, papere a ripetizione

Vanja Milinkovic-Savic è stato confermato per mancanze di alternative, ma rimane un portiere imbarazzante sotto tutti i punti di vista. Prenderlo significa dover acquistare anche Berisha e sperare che non ne combini una più di Bertoldo. Se ci aggiungiamo anche la cessione di Bremer, ecco che la convenienza per i portieri granata è pari a zero.

Del resto, nessuno dei centrali rimasti (Djidji, Buongiorno, Izzo e Zima) danno garanzie a livello di rendimento, quindi meglio dimenticarsi anche dei centrali granata. Possono convenire, invece Singo e Vojvoda. Il primo, per la sua capacità di spinta, può essere anche un secondo-terzo slot, perchè può arrivare a segnare anche 4-5 gol. Il secondo è meno propenso al bonus, ma comunque un regolarista. Come ottavo, però, può fare comodo.

Centrocampo: Lukic capitano coraggioso

Lukic è diventato il nuovo capitano del Torino, ma anche un giocatore imprescindibile per i granata. Il centrale in questo momento è l’unico dei centrocampisti di Juric su cui puntare a occhi chiusi, come quinto-sesto slot. Ricci, invece, è il classico regolarista da ottavo slot.

Come sorpresa potreste giocarvi Vlasic. Le qualità le ha: Juric potrebbe tirargliele fuori. Evitate, invece, Lazaro. A destra trova Singo che gli lascerà le briciole e l’austriaco non sembra esattamente quel giocatore in grado di fare la differenza.

Attacco: Pellegri riuscirà a svoltare?

Il Torino in attacco ha molta poca qualità. Sanabria rimane attaccante da leghe numerose perchè non supera mai la doppia cifra (e non ci va neanche vicino). Pellegri è un giovane di belle speranze fermato da numerosi acciacchi e, dunque, sconsigliato.

Qualche dubbio suscita Radonjic. Magari con Juric, l’ex Marsiglia esploderà, ma ci sono grandi dubbi a livello di continuità fisica e tecnica. Per questo, va preso solo se il suo costo è basso e in leghe numerose. In altre leghe, dove è quotato centrocampista, la sua appetibilità aumenta, ma bisogna sempre valutare il complesso.

Verdi come attaccante, invece, non vale la pena di puntarci anche perchè se resta a Torino farà molta tribuna, mentre se parte dovrebbe comunque avvicinarsi a cifre realizzative che non tocca da tempo. Seck, infine, è un giocatore da leghe numerose o continuative dove è possibile permetersi qualche scommessa.

AGGIORNAMENTO A CHIUSURA MERCATO

Il Torino ha dato una decisa accelerata al mercato nella fase finale. Alla fine sono arrivati Ilkhan, Schuurs e Karamoh. Il centrale olandese sarà un titolare e ci si può puntare anche come quarto slot. Il centrocampista è una scommessa da leghe numerose. L’ex Parma ha fallito troppe occasioni. Al momento è sconsigliato.