Inter, fantacalcio 2022/2023: guida ai giocatori da comprare

102

logo fuoco inter

I consigli sui giocatori dell’Inter per il fantacalcio 2022/2023: possibili titolari, sorprese e top players

L’Inter a giugno ha piazzato il grande colpo con il ritorno di Lukaku e ha poi completato la rosa con gli arrivi di Onana, Bellanova, Asllani e Mkhyrarian. Tuttavia, nel momento in cui era necessario piazzare gli ultimi colpi, la campagna acquisti si è fermata. I nerazzurri quindi rimangono con alcune criticità, soprattutto in difesa, ma restano comunque tra i grandi favoriti per lo scudetto. Il ritorno di Lukaku dà maggior qualità al reparto avanzato e torna ad assicurare quei gol in più che lo scorso anno sono mancati. L’obiettivo è provare a riprendersi lo scudetto sfuggito lo scorso anno, ma non sarà semplice.

Probabile formazione

In porta il titolare dovrebbe essere Handanovic. Lo sloveno è all’ultimo anno all’Inter, ma difficilmente Onana (che pure il suo spazio lo avrà), sarà titolare subito. In difesa il trio Skriniar-De Vrij-Bastoni non ha alternative mentre a centrocampo Dumfries e Gosens saranno gli esterni con Brozovic in cabina di regia e Barella-Calhanoglu interni. In avanti, ovviamente giocheranno Lautaro e Lukaku. In ogni caso, i vari Bellanova, Asllani, Darmian e Mkhitaryan il loro spazio l’avranno. Correa e Dzeko dovrebbero invece fare poche gare da titolari e solo per far rifiatare il duo belga-argentino.

Difesa: De Vrij sempre più giù

L’Inter ha sempre un’ottima difesa e di certo prendere Handanovic ha la sua convenienza, soprattutto nelle leghe con il bonus imbattibilità. Tuttavia, in questa specifica stagione, nonostante Inzaghi abbia detto che lo sloveno sarà titolare, il ballottaggio con Onana obbliga a pagare il secondo non diciamo quanto il primo, ma comunque una ottima cifra. Dosate bene il vostro budget in questo caso perchè potrebbe risultare più conveniente puntare su Handanovic e su un altro portiere con il suo vice piuttosto che avere la coppia nerazzurra. In difesa, le certezze sono Skriniar, Dumfries e Bastoni, mentre la sorpresa potrebbe essere Dimarco, giocatore che parte in sordina ma che avrà molto spazio come la scorsa stagione. Non consigliamo al momento, né De Vrij, né Gosens. Il primo vive una grande crisi involutiva, il secondo deve riprendersi dopo l’ultima pessima stagione. Attenzione, quindi a quanto spendete per entrambi perchè il loro rendimento potrebbe essere al di sotto delle attese.

Centrocampo: Barella on fire

A centrocampo il migliore è senza dubbio Barella. Media volto alta, assist e gol lo rendono una garanzia. In seconda battuta c’è Calhanoglu che comunque porta sempre il suo bottino di bonus. Meno affascinate dal punto di vista fantacalcistico è Brozovic. Si tratta di un ultimo slot vista anche l’abbondanza di centrocampisti che si potrebbero prendere a costo più basso e con un rendimento migliore in termini di bonus. Tra le sorprese, occhio ad Asllani. Parte come vice Brozo, ma il suo spazio l’ex Empoli se lo ritaglierà. Da evitare, invece sia Gagliardini che Mkhytarian. L’armeno in particolar modo giocherà di meno e sembra aver ridotto il suo bottino di reti e assist. Se ci si aggiungono l’età e gli acciacchi si capirà che non è conveniente come prima.

Attacco: il ritorno della Lu-La

Lo scorso anno Lautaro, senza Lukaku, mise a segno 21 reti, ma fu autore anche di un lungo digiuno. Paradossalmente in questa stagione potrebbe segnare di meno, ma avere comunque u rendimento maggiore in termini di media voto e assist. Lukaku, sarà invece, il classico giocatore che andrà via a tanto. I suoi 20 e più gol li farà. Fate attenzione, però, perchè ci metterà un po’ a ingranare, dopo un anno come lo scorso. Dzeko e Correa, invece, li sconsigliamo anche come eventuali «cambi» dei titolari. Rischiereste solo di riempire uno slot inutilmente. Capitolo a parte per Pinamonti. Può essere un ottimo terzo slot se va a giocare al Sassuolo o all’Atalanta. Tenetelo d’occhio.

AGGIORNAMENTO A CHIUSURA MERCATO

L’Inter è rimasta a lungo inattiva sul mercato, limitandosi a piazzare il colpo Acerbi nel finale. Il centrale ex Lazio arriva come rincalzo e difficilmente avrà grasnde minutaggio. In ogni caso si tratta di un giocatore in fase calante, quindi meglio non farci affidamento.